APP- IPAD Scheda sensoriale COI in DIGITALE - Calcolo ed emissione certificato EXTRAVERGINE dell'olio ON SITE- Rete di Panel Assaggiatori esperti Certificati- Sistemi di tracciabilità SU TUTTA LA FILIERA DI PRODUZIONE DELL'EXTRAVERGINE - Piante d iOlivo Certificate- Olivio Extra Vergine di Oliva Di Alta Qualità - Eventi Sensoriali..

BOTANICA 2016BOTANICA 20162

 

San Marino in Pensilis (CB ) -EXTRASCAPE

Pietro Barachini durante l’intervento per Extrascape , ha affrontato quanto L’italia Olivicola in questo momento sia
forte rischio Estinzione .

Negli ultimi 10 anni in Italia vi è diffusa la “moda” di creare “nuovi” modelli superintensivi (3×2) ad Emulazione di Paesi concorrenti . A detta di molti (giornalisti,Ricercatori ).. Questi Sistemi “dovrebbero in qualche modo risollevare le “sorti” del deficit sulla Produzione Olivicola Italiana ormai ferma a 350.000 -450.000 ton all’anno. In realtà mettendo sul piatto della bilancia fattori come : COSTI D’INVESTIMENTO , DURATA,IMPATTO AMBIENTALE , QUALITA’ DELL’OLIO OTTENUTO ,si Evidenzia come L’Italia non è il Paese adatto a questa tipologia di Modello . Bisogna considerare che L’italia ha a disposizione circa 600 CULTIVAR -UNICHE AL MONDO – ed non si capisce come mai debba INPORTARE od peggio “Creare appositamente ” cultivar Nuove per modelli di Impianto ad ad ato impatto con alto Tasso d’inquinamento . No possiamo permetterci di Distrggere la Biodiversità olivicola (600 cultivar) , unica la mondo per fare spazio a Modelli che poi nella maggior parte dei casi sono da considerarsi ANTI ECONOMICI . MA BISOGNA RECUPERARE QUESTE CULTIVAR E RICOMINCIARE A PIANTARE A MODELLI PIU ADATTI (5X5)-(5X4) CHE COMUNQUE POSSONO OFRIRE UN ALTO GRADO DI MECCANIZZAZIONE E PRODUZIONE CON UN QUALITA’ ASSOLUTA DI OLIO IN TERMINI SALUTISTICI .

EmailFacebookTwitterGoogle+LinkedIntumblrPinterest