APP- IPAD Scheda sensoriale COI in DIGITALE - Calcolo ed emissione certificato EXTRAVERGINE dell'olio ON SITE- Rete di Panel Assaggiatori esperti Certificati- Sistemi di tracciabilità SU TUTTA LA FILIERA DI PRODUZIONE DELL'EXTRAVERGINE - Piante d iOlivo Certificate- Olivio Extra Vergine di Oliva Di Alta Qualità - Eventi Sensoriali..

Dalla selezione degli ulivi in vivaio, al software che aiuta a tutelare l’autentico olio extravergine italiano. La lunga storia di un’azienda agricola condotta da Pietro Barachini erede del Cavaliere Renato del Ministro, pioniere dell’olivicoltura mondiale negli anni 70. Un under 40, che porta la tecnologia e la conoscenza dell’olio Toscano in Giappone, Cina, Brasile, Emirati Arabi Uniti.
Società Pesciatina di Orticoltura, SPO, azienda agricola dal 1932, è convinta che materia prima e tracciabilità insieme alle nuove tecnologie siano le carte vincenti per portare nel futuro e mantenere la produzione di extra vergine italiano. Così è nato iOlive, uno dei progetti della Società Pesciatina di Orticoltura, in collaborazione con l’Ingegner Dario Gronchi e Promofirenze, società della Camera di Commercio di Firenze.

STORIA
La Società Pesciatina di Orticoltura (SPO) fu fondata nel 1932 allo scopo di produrre piante da vivaio e da fiore. Negli anni ’50, al termine di una rapida e costante crescita, la superficie a vivaio già raggiungeva 10 ettari e la SPO si poneva al vertice del settore per importanza ed evoluzione delle tecniche adottate. Agli inizi l’attività di propagazione interessava diverse specie, l’olivo era tra queste ma non in modo dominante.
Con l’andare del tempo, anche grazie al lavoro del Cavaliere Renato del Ministro, uno dei fondatori della SPO, l’olivo iniziò a rivestire sempre maggiore importanza. Presso la SPO cominciarono ad essere applicate tecniche innovative per la propagazione di questa specie: in collaborazione con l’Università di Firenze, nel 1959, fu messa a punto la tecnica di propagazione per talea, divenuta successivamente uno standard a livello internazionale. Negli anni ‘70 il passo decisivo; la SPO decise di divenire monocolturale rivolgendo tutte le proprie risorse alla moltiplicazione e propagazione del solo olivo, dopo che le piante di propria produzione avevano raggiunto, oltre alle regioni italiane, molti paesi stranieri. Contratti di fornitura internazionale sono stati sottoscritti nel tempo con nazioni di ogni continente a riprova della capacità dell’azienda e della qualità del servizio offerto.
Oggi, a distanza di decenni, la Società Pesciatina di Orticoltura si presenta alla propria clientela come un’azienda moderna e vitale, specializzata soltanto sulla propagazione dell’olivo, per offrire il meglio dell’esperienza maturata in 70 anni di lavoro appassionato su questa pianta, sempre al vertice del settore, al passo con i tempi.

IL SISTEMA PRODUTTIVO
Pietro Barachini da 15 anni a capo della SPO, insieme a sua moglie, e ai vari collaboratori professionisti portano avanti una filiera produttiva nel mondo dell’extravergine, dal nocciolo di olivo fino alla bottiglia di olio, nel rispetto delle tradizioni ma con uno sguardo sempre attento alle nuove tecnologie. La Società Pesciatina di Orticoltura produce piante di olivo seguendo due diverse tecniche: l’autoradicazione delle talee semilegnose e l’innesto su semenzale di olivo. Quest’ultima tecnica è una tradizione della zona di Pescia dove fu introdotta nel 1875.

PROGETTO iOlive
In questo contesto è nato il progetto iOlive, in collaborazione con l’Ingegner Dario Gronchi, che ha sposato da subito il progetto.
Pietro e Dario hanno unito le loro esperienze per dare vita ad un connubio tra olivi, olio e tecnologia.
Successivamente la collaborazione si è allargata alla Camera di Commercio di Firenze che ha testato la APP per analisi sensoriale dell’Olio EVO (extravergine d’oliva).
Il progetto iOlive nasce dall’unione di due realtà differenti, la filiera dell’extravergine di oliva di alta qualità ed la rete web-smart. Tutto per promuovere, diffondere, informare e formare il maggior numero di utenti possibile sul mondo dell’Olio extravergine.
Attraverso gli strumenti tecnologici disponibili ad oggi e soprattutto non corruttibili come il portale web iOlive, opinioni e post sulla pagina Facebook iOlive, fino alla App iOlive per mobile, vera perla del progetto, si tenta di divulgare la cultura dell’eccellenza.
L’analisi organolettica ufficiale e l’APP. iOlive propone un sistema innovativo, moderno, sostanzialmente Green, ed ecosostenibile per la digitalizzazione, archiviazione automatica, ed elaborazione dei dati relativi ad una degustazione ORGANOLETTICA DI OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA secondo metodo ufficiale COI (Consiglio oleico internazionale). La scheda Ufficiale COI all’interno della APP sarà accessibile solo agli assaggiatori ufficiali dotati di codice COI di identificazione. Tale codice permetterà di rendere univoca ogni scheda di archiviarla, elaborarla a piacimento dell’ente Internazionale.
Tutti i dati saranno archiviati in maniera semplice in un server, ed elaborati automaticamente per fornire i risultati necessari alla classificazione dell’olio nelle tre categorie, Lampante, Vergine o Extravergine.
Si possono avere risultati di degustazioni ufficiali in tempo reale fatte in luoghi diversi, accedere ai test in archivio, eliminare la carta per ridurre economicamente costi superflui, e in ultima posizione ma non per importanza, evitare errori di trascrizione, oggi possibili, nel passaggio dalla registrazione cartacea alla elaborazione digitale. Tutte le funzioni matematiche e statistiche, medie ponderate o altro, atte all’ottenimento di indici di gradimento possono essere presenti a vostra richiesta, senza problema.
In seguito grazie alla preziosa collaborazione con Promofirenze, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Firenze (Laboratorio chimico e merceologico), è stato avviato un percorso di validazione attraverso le sessioni di assaggio a partire dal 20-10-2014.
Questa preziosa collaborazione ha avviato un percorso di validazione attraverso ACCREDIA , in cui gli assaggiatori professionisti durante le sedute di assaggio ufficiali hanno compilato la scheda cartacea contemporaneamente alla scheda elettronica presente nei pad .
I pad messi in rete con un server interno, hanno dato la possibilità di avere in tempo reale tutti i risultati a disposizione.

LA MISSIONE di iOlive
L’olio extravergine di qualità è prodotto da piccole e medie Aziende Agricole che non riescono a fare rete e sopravvivere in un contesto di difficoltà multiple, tra cui non per ultima in importanza, l’illegalità che circonda il mondo dell’olio, possono entrare a far parte di una cerchia di eccellenza all’interno di un mercato globale, grazie all’uso di uno strumento di analisi digitale, vero, incorruttibile, immediato e pubblico.
Una banca dati mondiale di produzioni, cultivar, tipologie di olio.
Tutto questo per una trasparenza totale nella filiera dell’extravergine.